Almanacco 31 ottobre. Numeri, numeri e ancora numeri dalle World Series.

Beh, bisogna dire che , per sportività un pò di tifo per Kansas City questo sito lo ha fatto.  E poi i Giants avevano appena vinto nel 2010 e nel 2012, mentre per i Royals l’attesa durava da 29 anni , il 1985 quando batterono i Cardinals per 4-3 e ancora è destinata a durare. Sempre meno di quanto stanno aspettando i Cubs la cui ultima vittoria in una World Series risale al 1908.

L’Almanacco  di oggi  ottobre propone “numeri”, tanti numeri  dalle World Series.

Paul Molitor, il giorno 12 ottobre del 1982 ha battuto cinque valide in un solo incontro di World Series. Molitor vestiva, in quella occasione, la maglia dei Twins nelle World Series perse 3-4 contro i Saint Louis Cardinals. Guardate cosa ha fatto Molitor con la maglia dei Toronto Blue Jays in gara 6 delle WS 1993 (Video) contro i Philadelphia Phillies, alla bella età di 37 anni.

Curiosità: l’ultimo lanciatore affrontato da Molitor, coi capelli lunghi e  dall’aspetto molto incolto è Mitch Williams , il vero “WILD THING” ispiratore del personaggio del film “Major League”.  Perchè (Video) non rivederlo ? Perchè non rivedere a tutto volume  la performance in “WILD THING”  di Jimi Hendrix a Monterrey nel 1967….. Wild Thing, you make my hearth sing… you make  everything groovy, wild thing (Video) 

Tre giocatori possono vantarsi di aver battuto 13 valide nel corso di una World Series:  si tratta di Bobby Richardson (Yankees) nel 1964, Lou Brock (Cardinals) nel 1968 e Martiy Barret (Boston Red Sox) nel 1986. Siccome a noi dell’Almanacco piace anche approfondire gli argomenti, notiamo – col massimo distacco dalla scaramanzia , alla quale una persona di senno non deve abbandonarsi – che in tutte e tre le occasioni le squadre dei “fenomeni” persero le World Series: gli Yankees  del 1964 persero 3-4 con Saint Louis Cardinals, i Cardinals del 1968 persero 3-4 dai Detroit Tigers e i Red Sox del 1986 persero 3-4 coi Mets nella World Series ricordata per la palla  della vittoria molle molle che passa tra le gambe tremule tremule  del prima base Bill Buckner.

La statistica  quindi (non la scaramanzia, intendiamoci ) dice che quando un giocatore batte 12 valide in una World Series, è meglio che il Manager lo sostituisca  perchè ha già fatto il suo dovere….