Il Softball Novarese compie 50 anni!

Il 28 settembre di 50 anni fa, una domenica, al campo del Centro Sociale esordiva la prima squadra di softball femminile novarese, formatasi appena due settimane addietro nell’ambito del Baseball Club Novara.
Pochi sanno in realtà qual’è stata la scintilla che ha acceso a Novara il fuoco sacro del softball.

In quell’anno la Federazione Italiana, grazie all’opera del mitico Germonio, aveva promosso la diffusione del softball donando un set di materiale (mazze, equipaggiamento per catcher, guanti, etc) alle neonate squadre di Softball. Il Baseball Novara, sempre affamato di materiale, penso di “inventarsi” una squadra di Softball portando a Torino, ad una riunione apposita indetta da Germonio, alcune “fidanzatine” degli allora giocatori spacciandole per una costituenda squadra di Softball. Una lettera dichiaratoria su carta intestata Baseball Novara fu preparata durante il viaggio a Torino, al primo Autogrill dopo Novara, utilizzando una macchina da scrivere Lettera 22 dell’Olivetti procurata da Paolo Bossi.
Quello che non ti aspettatavi fu che le “fidanzatine”, una volta ritornati a Novara con il materiale, dichiarassero al Baseball Novara: “Avete comunicato alla Federazione che a Novara si sta costituendo una squadra di Softball e grazie a questo avete ottenuto del materiale. Ebbene adesso noi pretendiamo che la squadra si faccia”…… E SOFTBALL FU!

Le vicende avventurose degli anni successivi a quel 1969, iniziate con un triangolare tutto piemontese, sono raccontate nel libro “Figli della Lippa” che celebra il mezzo secolo del baseball (e del softball) sotto la Cupola. Qui preme citare quanto meno i nomi delle pioniere, come appaiono nell’unica foto d’epoca disponibile: in piedi Claudia Gullì, Natalìa Bandi (capitana), Manuela Lombroso, Azzurra Cavazzana; in ginocchio Laura Crepaldi, Gabriella Signorelli, Francesca Aloi, Adelia Valencich (che un anno dopo giocherà in Nazionale, esordendo proprio a Novara in una partita giocata contro l’Olanda al Campo di Atletica ) e Claudia Gubitta.

Nei suoi 50 anni di vita il movimento del Softball novarese ha vissuto momenti anche esaltanti: nei primi dieci anni con la società fondatrice arrivando più avanti, con l’avvento della Marcoli, ad una finale scudetto nel 1992! Quindi Porta Mortara e infine il ritorno alle origini di parte del gruppo di ragazze nel Novara Baseball, oggi Athletics Novara BSC che porta avanti una storia appassionante. Nella quale due ragazzine degli albori, giunte in gruppo poco dopo la fondazione, hanno lasciato un segno indelebile: Ambra del Prato e, sempre in attività, Luisa Capuozzo.